I tarli non attaccano l’uomo, però possono essere parassitati da acari del tarlo (Pyemotes ventricosus) di dimensioni inferiori al mm. che possono pungere l’uomo, causando vescichette fortemente pruriginose.

Un altro nemico del tarlo è lo Scleroderma Domesticus, un Imenottero aculeato privo di ali, di colore scuro, di dimensioni molto ridotte (2mm di lunghezza) che assomiglia a una piccola formica.

Ecco i fastidiosi parassiti del tarlo che pungono anche l’uomo

Acaro del tarloscleroderma domesticus

Al mattino vi svegliate pieni di punture?
Se in casa avete mobili, travi o pavimento in legno, la causa potrebbe essere la presenza di acari del tarlo o dello scleroderma!

La femmina dello scleroderma, dopo essere penetrata nelle gallerie prodotte dal tarlo nel legno, punge la larva paralizzandola e vi deposita sopra le uova; le sue larve neonate troveranno nella larva paralizzata del tarlo una facile fonte di cibo.

Le larve, raggiunta la maturità, si rinchiudono in piccoli bozzoli dai quali usciranno gli adulti dello Scleroderma. La femmina durante le sue peregrinazioni alla ricerca di fori di tarlo per deporre le uova, si annida sulle stoffe, tende, lenzuola.

In queste condizioni può pungere l’uomo, anche ripetutamente (in un caso da noi riscontrato, sono state riscontrate 48 punture!), provocando vescichette, papule rossastre, indurite, grandi e pruriginose. Il quadro clinico è quello di una dermatite papulosa.
Anche l’Acaro del Tarlo (Pyemotes Ventricosus) è un parassita del tarlo, e può pungere l’uomo causando dermatiti.

Repellenti e insetticidi comuni non sono efficaci, l’unica soluzione per eliminare lo scleroderma e gli acari del tarlo consiste nella disinfestazione dei tarli dall’abitazione.

Si è verificato che la presenza dei parassitoidi è più frequente quando vi è un aumento del tasso di umidità, causato da periodi prolungati di precipitazioni.

Lo scleroderma e l’acaro del tarlo sono stati riscontrati anche su mobili di fattura relativamente recente, non necessariamente antichi.

Prurito e papule rossastre?
Potrebbe essere dermatite causata dalle punture dello scleroderma e dall’acaro del tarlo.
Per risolvere il problema occorre un efficace trattamento antitarlo.

Come eliminare scleroderma e acari del tarlo?

  • Se hanno infestato strutture inamovibili, quali travi, soffitti, pavimenti in legno, per esempio, è possibile disinfestare con il trattamento antitarlo a microonde.
  • Se i tarli hanno infestato oggetti piccoli o trasportabili, quali mobili, cornici, libri o tappeti, per esempio, è possibile usare il trattamento antitarlo con CO2.
  • Affidati a professionisti del settore, meglio se con esperienza specifica nel restauro ligneo, potrai risolvere definitivamente il problema tarli e recuperare al meglio gli oggetti danneggiati.

Eliminare i tarli dai mobili

Se anche tu vuoi eliminare scleroderma e acari del tarlo
(per sempre!)
chiedi adesso un preventivo

Senza impegno, compila il modulo, oppure chiamaci, ti daremo, tutte le informazioni di cui hai bisogno. Possiamo concordare un sopralluogo e formulare un preventivo per eliminare i tarli con prezzi altamente competitivi.

Vuoi un preventivo per una disinfestazione di acari del tarlo definitiva e garantita?

Compila il seguente modulo, i campi contrassegnati con (*) sono obbligatori, conferma il consenso privacy e premi su INVIA, verrai ricontattato da Gian Piero Silvestri appena possibile. Grazie.

Nome e Cognome (*)

Città (*)

Telefono (*)

La tua email (*)

La tua richiesta

Consenso privacy:
Dichiaro di avere letto l'informativa sulla privacy e di autorizzare il trattamento dei dati personali ai sensi della legge 196/2003. I dati saranno utilizzati esclusivamente per le finalità indicate, mantenuti riservati e in nessun caso saranno comunicati a terzi.

Silvestri Antitarlo garantisce:

Preventivi Rapidi 100%
Interventi Sicuri 100%
Risultati Certi 100%

Come eliminare i Tarli (per sempre) prima che sia troppo tardi?

Rivolgiti a chi della disinfestazione tarli ne ha fatto la propria attività principale.

Ecco alcune recensioni reali